Raccontare raccontarsi di Gloria Gaetano

198611_187131014665186_100001048676009_527360_2088278_nPRESENTAZIONE

Tempi e luoghi del narrare

Leggerezza, rapidità, precisione, visibilità, molteplicità e consistenza sono i sei valori essenziali della narrativa, elencati

1

 

L’arte di raccontare storie è nata quasi in contemporanea con la comparsa dell’uomo sulla terra e ha costituito un

importante strumento di condivisione dei valori sociali. 2… Leggi tutto

Leggi il seguito

Ancora sul Narratore di W.Benjamin

Il narratore di cui Benjamin tratta è lo scrittore russo ottocentesco Nicolai Leskov. Il saggio è importante perché in esso Benjamin parla dell’esperienza nella modernità, della capacità (o incapacità) di fare esperienze, della natura dell’esperienza dopo l’avvento e il consolidarsi del mondo borghese. All’impoverimento (chiamiamolo così) dell’esperienza nel mondo moderno, … Leggi tutto

Leggi il seguito

IL CAPUANO (stralci)

IL CAPUANO

Pier delle Vigne: l’azione scellerata

di Manlio Talamo

il capuano

PROLOGO

Pier delle Vigne. Capua 1210

Lungo il Volturno

“È piacevole, calma le mie ansie passeggiare con voi. Con te, piccolo Jacopo, venuto qui con i tuoi amabili genitori dalla tua lontana Sicilia, dalla tua accogliente residenza di Lentini, per … Leggi tutto

Leggi il seguito

Elena Ferrante e Thoms Mann Da ‘Il Manifesto’

51nff2mjullferrante

Leggere l’ultimo volume della tetralogia di Elena Ferrante, intitolata Storia della bambina perduta (e/o, pp. 464, euro 19.50), vuol dire guardare l’acqua buia e opaca della fine del Novecento e considerarlo esso stesso a sua volta un bambino perduto. Perché tale appare nelle vite delle due amiche Lila e Lenù, … Leggi tutto

Leggi il seguito